venerdì 9 marzo 2018

stanza di compensazione giorno 106

la stampa laura anello 9 marzo 2018

"l'artista austriaco" grazie bella italia che mi ricordate da 19 anni quasi ogni giorno che vengo dall'austria e per non dimenticare a noi siciliani che sono un austriaco ci servono gli italiani post laureati. mi pare che la sig laura anello come lei ha tagliato le mie risposte sempre a metà del senso o del non senso della movida, che lei ha comprato un appartamento a poco prezzo in zona e non puo dormire per il bordello notturno dei nostri tanti tanti giovani disoccupati. comunque libertà ai nostri giornalisti. però alle fine di questo articolo manca il messaggio profondo che ho chiaramente detto cosa riguarda anche la occupazione della stanza di compensazione: mi autoprocesserò per quel gesto, uscirò da questa casa, lascerò palermo e se dovessi vedere uno disperato del quartiere in austria o in germania, io comprerò per lui un biglietto aereo per farlo ritornare alla vucciria, a casa sua.

va bene. onestamente devo dire che non ho letto questo articolo, non mi andava con un titolo così e sono pigro.

ma stamattina l'ho letto perché un giorno dopo della pubblicazione di questo articolo la RAI di roma, la città capitale del turismo italiano, mi mandava un bravo e ambizioso reporter per fare un servizio sulla situazione della stanza di compensazione occupata, poi dei commercianti notturni e la militarizzazione costosissima che da mesi viene adottata alla vucciria, certamente il gruppo dei "privati" del sindaco, il fedele del sindaco, quello con i molli capelli bianchi, il naso lungo e alla fine un intervista al sindaco il grande esperto della pioggia dei soldi pubblici della eurozona. magari il reporter simpatico è stato un po colpito da quanta profondità assurda è stata dietro lo storto articolo della stampa e lui portava un ottimo servizio a roma e secondo me troppo forte nel controsenso di tutta questa situazione.

però il giorno dopo non è uscito il servizio nella RAI come era previsto. poi costanza ha preso la risposta dalla redazione della puntata di RAI che il servizio doveva essere tagliato per cancellare il senso, e mettere tutto un po in un'altro senso. non ho fiducia nella RAI dello stato, mai avevo. abbiamo deciso che la RAI doveva eliminare tutte le riprese con la faccia di costanza, la mia e della stanza di compensazione, perché non ho firmato la liberatoria. allora il servizio deve andare in onda con il sindaco, il fedele del sindaco, il gruppo del sindaco, la militarizzazione della vucciria e i commercianti notturni. tutti questi si muovono con i soldi pubblici e sono infiduciabili e senza rispetto. tranne i commercianti della vucciria. fine della squallida storia che mi porta l'italia adesso complice dell'anticultura e l'abuso dei soldi pubblici ue e non ue per mandare il popolo di palermo in germania, francia o londra o bergamo, parma e memmingen. adesso aspetto un'ordinanza di sgombero dalla stanza di compensazione firmata dal sindaco che sa parlare "finanziamento prestito sovvenzioni tanti prego elemosina continuamente" almeno in 30 lingue. amunì ramme l'ordinanza!

⏩ http://www.lastampa.it/2018/03/09/italia/cronache/lartista-austriaco-barricato-alla-vucciria-difendo-il-vecchio-mercato-dal-cemento-y5gly88tlEFNCKIdwJsgsM/premium.html

Nessun commento:

Posta un commento